Ricerca corsi

Facilitare e semplificare i contenuti disciplinari e creare materiali didattici inclusivi

  • Codice
  • DFA 139
  • Descrizione
  • In questa formazione vengono presentate alcune strategie operative che, attraverso la semplificazione, la facilitazione e l’adattamento collaborativo e cooperativo dei testi e dei contenuti disciplinari, favoriscono l’inclusione di tutti nelle attività comuni. Permettendo altresì di riscoprire il piacere della lettura autonoma di un testo disciplinare, di un racconto e, perché no?, dei classici della letteratura, come per esempio Il piccolo principe, Alice nel Paese delle meraviglie, Il diario di Anne Frank o l’Iliade.
  • Presentazione
  • Cosa è meglio fare quando un argomento disciplinare è particolarmente complesso? Quando un testo espositivo, argomentativo o narrativo risulta troppo difficile per uno o più alunni della classe? È necessario utilizzare strategie che permettano a tutti di sentirsi coinvolti e di comprendere con successo i contenuti disciplinari comuni, adattandoli ai vari livelli di difficoltà.
  • Obiettivi
  • Educare a: - il concetto di inclusione legato alla condivisione delle attività; - la condivisione attiva delle attività di classe per tutti gli alunni; - l’analisi operativa dei contenuti disciplinari e in particolare del testo di studio; - l’individuazione delle peculiarità di un libro di testo; - l’analisi dei quattro parametri del testo (percettivo, tematico, linguistico, cognitivo); - l’individuazione delle modalità di adattamento delle unità di testo; - l’adattamento collaborativo del testo in base alle esigenze situazionali.
  • Destinatari
  • Docenti di scuola dell'infanzia, di scuola elementare e di scuola media. Docenti specializzati, di sostegno pedagogico, attivi in classi inclusive, docenti pedagogici per l'integrazione. Educatori, pedagogisti, studenti universitari. Altre figure professionali coinvolte nei percorsi di inclusione scolastica.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Programma
  • - L’inclusione è un concetto attivo. - Percepire informazioni da una “folla indistinta” di parole. - Entrare dal buco della serratura degli argomenti con gli organizzatori anticipati. - Utilizzare un approccio costruttivista alle attività disciplinari. - Facilitare e semplificare sono sinonimi? - L’analisi operativa del libro di testo. - Adattamento collaborativo e situazionale del testo. - Un testo, quanti e quali problemi? - Analisi operativa di un testo disciplinare. - L’adattamento del testo a vari livelli di difficoltà. - Tagliare, incollare, colorare: ecco il nostro nuovo testo! - Punti di forza e criticità dell’attività di adattamento del testo. - Discussione e conclusioni del lavoro.
  • Durata
  • 8 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Michele Mainardi, professore SUPSI, responsabile Centro di competenze bisogni educativi, scuola e società (BESS).
  • Relatore/i
  • Carlo Scataglini, insegnante di sostegno, insegnante specializzato, formatore sulle metodologie di recupero, sostegno e inclusione. Docente presso la facoltà di scienze della formazione dell'Università de L'Aquila. Autore, per le Edizioni Erickson di Trento, di numerosi libri di narrativa per bambini e ragazzi, di testi e software di didattica inclusiva.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 26 settembre 2020.
  • Date
  • 17 ottobre 2020.
  • Orari
  • 8.30-12.30;13.30-17.00.
  • Luogo
  • Da definire.
  • Costo
  • Gratuito per docenti cantonali e comunali.
  • Osservazioni
  • Organizzato da Progetto Avventuno in collaborazione con il Centro di competenze bisogni educativi, scuola e società (BESS).
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19 CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA