Ricerca corsi

La valutazione dell'apprendimento e le implicazioni per il proprio insegnamento

  • Codice
  • DFA 147
  • Presentazione
  • Il progetto promosso in accordo con la Sezione dell'insegnamento medio superiore del DECS, anche in esito a due anni di esperienze di comunità di apprendimento sul tema valutazione in due differenti discipline (italiano e matematica), prevede la creazione di una comunità di pratica di docenti di discipline vicine per statuto epistemologico sul tema della valutazione. Quali sono le pratiche di valutazione dell'apprendimento che un docente mette in campo durante le ore di lezione? In che modo queste determinano le sue scelte didattiche in funzione della classe e degli allievi, in modo che gli obiettivi prefissati possano essere raggiunti al meglio? Come adeguare la propria pratica didattica alla situazione emersa? Vi sono differenze paradigmatiche tra i diversi istituti medio superiori ticinesi? Su quali principi si fondano? Si possono tracciare delle linee-guida condivisibili e coerenti rispetto alle indicazioni programmatiche? Queste sono alcune domande alla base del progetto, che intende valorizzare la riflessione dei docenti sul proprio lavoro, promuovendo lo scambio e il confronto tra colleghi, la messa in comune di pratiche che possono essere concretamente sperimentate.
  • Obiettivi
  • L'obiettivo è da un lato valorizzare consapevolezza, conoscenza ed esperienza di ogni partecipante per favorire il confronto dialettico attorno ad alcuni temi legati alla valutazione (soggettività, oggettività, paradigmi della complessità epistemologica connessi al Piano cantonale degli studi), dall'altro si tratterà di discutere e circoscrivere gli strumenti di osservazione e valutazione della propria attività didattica in classe, di confrontare e discutere le possibili regolazioni del proprio insegnamento, di discutere il grado di soddisfazione circa i dispositivi valutativi, di verificarne i criteri e gli eventuali descrittori. Per raggiungere lo scopo si potranno affrontare l'analisi delle dinamiche che si sviluppano in classe, riflettere sulle forme di osservazione-valutazione, discutere come sulla base di queste si può adattare il proprio insegnamento, affrontare insieme la riflessione sulla conduzione e gestione di momenti di valutazione e procedere al lavoro di scelta di modalità valutative, criteriali per l'elaborazione di prove scritte, orali, eccetera, atte a verificare coerentemente sia l'apprendimento degli allievi che la qualità dell'insegnamento impartito.
  • Destinatari
  • Docenti delle scuole medie superiori di discipline settore Scienze Umane. Per favorire l'interscambio e la pluralità degli sguardi sulla valutazione è auspicabile la partecipazione di docenti di più istituti, possibilmente attivi o già attivi come docenti di pratica professionale e docenti mentori.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza con ECTS. Redazione di un documento comune di sintesi delle riflessioni emerse, che attesterà, per alcuni ambiti valutativi, stato iniziale, percorso svolto e pratiche condivise nel corso del progetto, nonché eventuali prospettive aperte.
  • Crediti di studio
  • 3 ECTS
  • Programma
  • Il programma di dettaglio sarà stabilito con i partecipanti. L'attenzione potrà essere posta su alcuni punti nevralgici della valutazione nel percorso liceale in relazione alle competenze del settore scienze umane, su spazi di produzione, conoscenza, comprensione. Gli incontri potrebbero sfociare nella redazione di un documento comune di sintesi delle riflessioni emerse, che attesterà, per alcuni ambiti valutativi, stato iniziale, percorso svolto e pratiche condivise nel corso del progetto, nonché eventuali prospettive aperte. In accordo con i partecipanti si potrà valutare l'opzione di suddivisioni in gruppi afferenti alle specifiche discipline (economia e diritto, geografia, filosofia, storia istruzione civica e educazione alla cittadinanza).
  • Durata
  • 24 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Claudio Della Santa, responsabile formazione continua del Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI
  • Relatore/i
  • Sonia Castro Mallamaci, professore aggiunto di Didattica della storia Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI. Giancarlo Gola, docente-ricercatore Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI.
  • Date
  • Da stabilire in sei incontri nell'arco dell'anno scolastico in accordo con i partecipanti. L'ultimo incontro sarà aperto a colleghi di gruppi disciplinari non partecipanti che interverranno in presenza per favorire confronto e diffusione di conoscenza sui temi trattati dalla comunità di pratica.
  • Orari
  • Da definire con i partecipanti.
  • Luogo
  • Da definire.
  • Costo
  • Gratuito per docenti cantonali.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19 CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA