Ricerca corsi

La riforma fiscale delle imprese nel Canton Ticino

  • Codice
  • DEASS 192013
  • Presentazione
  • La proposta del Consiglio di Stato ticinese sulla riforma fiscale cantonale per adeguare la legge tributaria alle modifiche approvate dal Popolo con la RFFA è stata accettata dal Gran Consiglio ticinese il 4 novembre 2019. Il Comitato referendario non è riuscito a raccogliere le firme necessarie per portare i cittadini ticinesi a votare sul tema. Pertanto, la riforma fiscale cantonale è entrata formalmente in vigore il 1° gennaio 2020. Nel doppio seminario si affronteranno, quindi, le principali novità fiscali concernenti le imprese e le conseguenze riscontrabili in altri ambiti (contabile, IVA, bollo cantonale, transfer pricing, ecc.).
  • Destinatari
  • Fiduciari, commercialisti, avvocati e notai, consulenti fiscali, consulenti bancari e assicurativi, dirigenti aziendali, collaboratori attivi nel settore fiscale di aziende pubbliche e private, persone interessate alla fiscalità.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Contenuti
  • Un po’ per obbligo, un po’ per necessità, anche il Canton Ticino, al pari di tutti gli altri Cantoni, è stato costretto a modificare la propria legge tributaria al fine di conformarsi con il diritto federale superiore e per restare competitivo a livello intercantonale. In questo contesto, il 10 luglio 2019, il Consiglio di Stato ticinese ha presentato il disegno di modifica della Legge tributaria al fine di adeguarla alla Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA), approvato poi dal Gran Consiglio il 4 novembre 2019. Contro la legge di modifica della legge tributaria non è riuscito il referendum, non avendo i referendisti raccolto firme a sufficienza per far votare la popolazione. Le norme sono, quindi, regolarmente in vigore dal 1° gennaio di quest’anno. L’abrogazione dei privilegi fiscali cantonali ha messo la parola fine a differenze di imposizione tra proventi esteri e svizzeri. In assenza di adeguamenti legislativi, l’onere effettivo di queste società sarebbe pressoché raddoppiato e molte di loro avrebbero valutato un trasferimento in altri Cantoni (o Paesi) fiscalmente più favorevoli, con una conseguente e significativa perdita di gettito fiscale diretto e indiretto per il Ticino. Per limitare l’esodo di queste imprese, il Canton Ticino ha pertanto introdotto specifiche norme volte ad evitare uno choc fiscale dovuto al cambio di regime, nonché la possibilità per le nuove aziende provenienti dall’estero di rivalutare fiscalmente le riserve occulte esistenti. Particolare enfasi è poi stata accordata alle misure d’incentivo fiscale a favore dell’innovazione e delle attività di ricerca e sviluppo (R&S), utilizzando appieno i nuovi strumenti introdotti con la RFFA che, per il Canton Ticino, rappresentano una nuova opportunità per rafforzare ulteriormente la propria strategia d’incentivo all’innovazione. Non mancano inoltre le sfide con cui gli addetti ai lavori dovranno confrontarsi a seguito dell’introduzione della RFFA al 1° gennaio 2020. In effetti, quest’ultima comporta delle implicazioni in materia di IVA per le società a statuto speciale di prezzi di trasferimento infragruppo per i casi legati ai beni immateriali, di registrazione contabile, nonché limitazioni per quanto concerne gli apporti in capitale per le società di capitali o società cooperative quotate in una borsa svizzera (nuova circolare AFC 29b). Della portata delle norme della RFFA e delle ripercussioni si discuterà durante le due mezze giornate organizzate dal Centro competenze tributarie.
  • Programma
  • Programma del 18.02.2020: Introduzione Il Patent box, la Superdeduzione per le attività di R&S (e relative ordinanze d’applicazione) e la limitazione dello sgravio fiscale Il trattamento fiscale delle riserve occulte (step-up per cambio di regime, step-up nell’insediamento, exit tax) La limitazione del principio di apporti in capitale (in base anche alla nuova Circolare AFC 29b) e l’inasprimento della trasposizione Le conseguenze ai fini dell’IVA per le società a statuto speciale Programma del 03.03.2020: Le raccomandazioni di Expert Suisse sul trattamento contabile delle nuove norme della RFFA Le deduzione sull’autofinanziamento Le implicazioni della RFFA nei casi di transfer pricing L’esenzione dal bollo cantonale per le ex società a statuto speciale e possibili nuovi sviluppi interpretativi L’evoluzione della concorrenza fiscale intercantonale e l’estensione del computo globale di imposta per gli stabilimenti di impresa svizzeri di una società estera
  • Durata
  • 8 ore lezione
  • Relatore/i
  • Costante Ghielmetti Sharon Cina Peter Jäggi Louis Macchi Patrizia Lang Claudio Cereghetti Sebastiano Garufi Alessandra Perego Paolo Pamini Simone Leonardi
  • Iscrizione ai corsi
  • Venerdì 14 febbraio 2020
  • Date
  • 18.02.2020 - 03.03.2020
  • Orari
  • 14.00 - 17.30
  • Luogo
  • Centroventi, Cadempino
  • Costo
  • 600.-