Ricerca corsi

Sapendo ascoltare al buio si vede meglio

  • Codice
  • DFA 092
  • Presentazione
  • “Di solito siete voi ad accompagnare me nel mondo del visibile, per una volta vorrei portarvi nel mio mondo, il mondo di ciò che è invisibile agli occhi” (Wolfgang Fasser). Chi parteciperà al workshop accoglierà questo invito attraverso la visione del documentario “Nel giardino dei suoni” e la condivisione dialogica delle narrazioni di Wolfgang Fasser che porteranno, negli insegnanti in servizio e nei futuri insegnanti, una maggiore consapevolezza verso dimensioni percettive meno consuete. Il workshop promosso dal gruppo internazionale sui paesaggi sonori (Lorena Rocca), rientra in …Diversamente! Rassegna di sguardi diversi sulle diversità del Centro competenze bisogni educativi, scuola e società (BESS) con la collaborazione del DEASS (Dipartimento Economia Aziendale Sanità e Sociale ) e dell’Accademia Teatro Dimitri e dell'Unitas - Associazione ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana.
  • Obiettivi
  • Il momento formativo è rivolto a sviluppare nuove competenze di esplorazione secondo il principio della ricchezza della diversità degli sguardi e di sguardi diversi sulle diversità in un rinnovato incontro con l’alterità. L'esperienza di incontro sarà facilmente trasferibile in abito didattico e porterà, negli insegnanti in servizio, e nei futuri insegnanti uno sguardo nuovo perché… sapendo ascoltare al buio si vede meglio.
  • Destinatari
  • Docenti di ogni ordine scolastico. Per gli studenti Bachelor of Arts SUPSI in insegnamento per il livello elementare e insegnamento per il livello prescolastico la frequenza al workshop è obbligatoria e prevista nelle attività del modulo “Scienze dell'educazione IV: inclusione e disabilità” coordinato da Michele Mainardi. Per gli studenti Bachelor of Science SUPSI nelle professioni sanitarie (fisioterapia, ergoterapia, cure infermieristiche) la frequenza al workshop è obbligatoria e prevista nelle attività del modulo "Identità e Alterità nella pratica professionale" per fisioterapisti, infermieri ed ergoterapisti (SUPSI-DEASS) coordinato da Vincenzo D'Angelo, Christian Pozzi, Valentina Squillace.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Programma
  • Hai sentito? Cosa? Il suono è effimero ci sfiora rapidamente ed altrettanto velocemente scompare. Il suono è un fantasma che ci circonda costantemente, è aria e vibrazione, tremore o pressione e noi lo percepiamo anche in base alle circostanze, di piacere, di dolore oppure di paura. Oltre alla dimensione razionale, il suono nasconde in sé una dimensione affettiva ed emotiva. Chiaro, per coglierla dobbiamo fermarci ed ascoltare, lasciare che, come in embrione, i suoni ci accarezzino, si radichino in noi via via sempre più consapevolmente grazie ad una continua attribuzione di significato. L'incontro con Wolfgang Fasser ha l'obiettivo di riportare la nostra attenzione su questa dimensione che facilmente, grazie al suo contributo, si declina in termini didattici ed educativi. Wolfgang Fasser già da bambino ha iniziato a perdere la vista a causa della retinite pigmentosa che lo porterà alla cecità all'età di 22 anni. Diventato fisioterapista svolge la sua attività con successo in Svizzera. Nell'87 lascia tutto per andare in uno degli stati più poveri dell'Africa, il Lesotho, per lavorare come fisioterapista nell'ospedale di Thaba Tseka. Rientrato da quell'esperienza si ritira a vivere in campagna, ad Arezzo. Nel 1999 fonda l'Associazione Il Trillo che si occupa di bambini con diverse disabilità, anche attraverso la musicoterapia. Svolge numerosi percorsi formativi rivolti agli insegnanti. Ogni anno ritorna per due mesi e mezzo in Africa a proseguire l'attività iniziata là. Viaggia molto in Svizzera e in Germania dove tiene seminari di fisioterapia e di musicoterapia con una forte declinazione educativa. Wolfgang Fasser non si è mai considerato un “handicappato”, ma piuttosto una persona diversa. Con gli anni ha saputo trasformare il suo limite fisico in forza, diventando un professionista dell'invisibile e sviluppando altri sensi come l'olfatto e l'udito. Ha girato, con il regista italo svizzero Nicola Bellucci, il Documentario “Nel giardino dei suoni” un film realizzato in Toscana. Il documentario ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti: come il Festival dei popoli a Firenze, in Brasile, a Soletta e in altri paesi del mondo. Programma: 13.30 Esplorazione al buio con Wolfgang Fasser. 14.00 Benvenuto da parte di Lorena Rocca e Michele Mainardi. Introduzione di Tommaso Mainardi. Saluti da parte di Günther Giovannoni. 14.30 Proiezione del film “Nel giardino dei suoni” di Nicola Bellucci. 16.00 Idee in circolo, attività di condivisione di domande e curiosità da porre a Wolfgang Fasser. 16.30 Dibattito con Wolfgang Fasser. 17.30 Chiusura evento.
  • Durata
  • 4 ore.
  • Relatore/i
  • Wolfgang Fasser Presidente dell’Associazione il Trillo. È Fisioterapista diplomato. Specialista in diagnosi e terapia biomeccanica dei disturbi neuro-muscolo-scheletrici, membro della organizzazione internazionale della Manipulation Association of Chartered Physiotherapyst in Inghilterra. Tommaso Mainardi, animatore radiofonico, musicista e musicoterapeuta. Membro del comitato di UNITAS. Lorena Rocca, responsabile ricerca e docente di didattica della geografia Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI e professoressa presso l’Università di Padova. Michele Mainardi, Professore SUPSI in pedagogia speciale e responsabile del Centro competenze bisogni educativi, scuola e società del Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI. Günther Giovannoni Capo sezione Fonoteca nazionale svizzera.
  • Iscrizione ai corsi
  • Per i docenti interessati entro il 20 settembre 2019.
  • Date
  • 25 settembre 2019.
  • Orari
  • 13.30-17.30.
  • Luogo
  • Cinema GranRex di Locarno.
  • Informazioni di contatto
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19 CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
  • Informazioni
  • http://www.paesaggisonori.supsi.ch/progetti/sapendo-ascoltare-al-buio-si-vede-meglio
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA