Ricerca corsi

La letteratura cristiana greca e latina

  • Codice
  • DFA 090.4
  • Presentazione
  • Dopo qualche accenno all'avvento del Cristianesimo e alla sua diffusione attraverso il mediterraneo nei primi secoli dopo Cristo, si partirà dalla traduzione dei Settanta del Vecchio Testamento la cui importanza per il pensiero occidentale è spesso sottovalutata. È stata infatti la fusione di Gen. 1.1 sgg. con la cosmogonia del Timeo di Platone che ha plasmato la nostra visione del mondo fino ai tempi moderni. Poi verrà presentato il famoso discorso dell’apostolo Paolo sull’Areopago, che può essere considerato testo fondante di uno dei generi della letteratura paleocristiana più importanti: l’apologia. Seguirà una breve visione panoramica dell’operato letterario vastissimo dei primi cristiani, prima di focalizzare la ricezione di Platone che ha influenzato più di ogni altro il pensiero delle età imperiale e tardoantica.
  • Obiettivi
  • Conoscenza della trasmissione e delle linee generali di sviluppo della letteratura paleocristiana, tra Bibbia e tradizione letteraria pagana; familiarità con i più importanti generi letterari e temi trattati; sensibilizzazione nei confronti della formidabile influenza della filosofia di Platone sul pensiero giudaico-cristiano (e non solo) dei primi secoli dopo Cristo.
  • Destinatari
  • Docenti di scuola media e scuola media superiore delle discipline greco e latino, italiano.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Programma
  • La giornata è impostata e condotta come presentazione teorica.
  • Durata
  • 4 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Lucia Orelli Facchini (dr. phil. I), responsabile del Seminario e del Laboratorio di Didattica disciplinare delle lingue antiche (greco e latino).
  • Relatore/i
  • Christoph Riedweg, Professore ordinario di Letteratura Greca, Dipartimento di Filologia Classica, Università di Zurigo. Christoph Riedweg, uno dei maggiori esperti a livello internazionale dell’epoca tardo-antica e della letteratura cristiana antica, ha il grande merito non solo di averne studiato a fondo il sostrato culturale pagano e giudaico-cristiano, ma di essersi anche occupato della tradizione delle maggiori dottrine di salvezza legate ai culti misterici del mondo antico (la tradizione orfico-pitagorica, il rapporto tra Platone e i misteri) inseguendone gli sviluppi attraverso i secoli.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 16 dicembre 2019.
  • Date
  • 10 gennaio 2020.
  • Orari
  • 10.10-11.55 / 13.00-14.35.
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento, Locarno. Aula B205 (stabile B).
  • Costo
  • Gratuito per docenti cantonali.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19, CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA