Ricerca corsi

La potenza della delega

  • Codice
  • DEASS SC 1.15B
  • Presentazione
  • Il progetto che presentiamo ha come primo obiettivo quello di stimolare la voglia di lavorare bene. Come secondo obiettivo, quello di comprendere come si fa. La crisi socio - economica obbliga, per il suo superamento, al cambiamento, al mutamento di stato, di paradigma, di azione. Nasce, in tutte le organizzazioni complesse, il bisogno di creare un nuovo modo di pensare, oltre che nuovi modelli di business. Il primo passo è la declinazione del ruolo. Si fa presto a dire: Siamo tutti manager! Ma che cosa si sceglie tra etica del consenso ed etica della responsabilità? Come definisco e pianifico le mie attività e come quella degli altri? Come scelgo il collaboratore che può sostituirmi? Il secondo passo è la conoscenza. Chi sono e quali sono le nostre persone? Sono una somma di categorie o tante irripetibili individualità? Sono un target o un sistema di aspettative, di emozioni, di sogni e di bisogni, non riducibili alla performance? Infine, il terzo passo è il linguaggio o, meglio, i linguaggi. La comunicazione chiara è condivisione. Sentire che si è insieme, che si costruisce un progetto comune. Un’idea del futuro che, oltre al business riconosce anche le relazioni.
  • Obiettivi
  • • permettere ai partecipanti di riconoscere il proprio stile di management per potenziare la competenza di motivazione e di orientamento del team, di condivisione efficace delle responsabilità e dell’impegno di tutti, nel raggiungere insieme gli obiettivi strategici; • rinforzare, attraverso la comprensione del processo di delega, due concetti chiave: quelli della responsabilità e dell’autorità; • ri - definire il senso e il significato di controllo nel processo di delega, per elaborare il pre - concetto che si può delegare solo se ci si fida; • identificare le leve per sviluppare il potenziale dei collaboratori e rigenerare motivazione; • comprendere i passaggi per divenire un team intimo e collaborativo, che non concorre ma compete per il successo dell’organizzazione; • sviluppare il passaggio da un manager specialista a un manager professionista e autorevole
  • Destinatari
  • Imprenditori, liberi professionisti, dirigenti, quadri e collaboratori di aziende industriali e di servizi pubbliche e private; capi progetto e responsabili risorse umane, responsabili commerciali e gestione clientela.
  • Requisiti
  • È indispensabile che i partecipanti abbiano esperienza di gestione di gruppi e / o di collaboratori.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza Crediti di studio 2 ECTS valido per i seguenti percorsi formativi: • Certificate of Advanced Studies (CAS) in Sviluppo delle competenze • Diploma of Advanced Studies (DAS) in Skills’ Empowerment
  • Crediti di studio
  • 2 ECTS
  • Programma
  • • Leader e manager, leadership e management: scoprire il significato delle parole, per definire obiettivi e strumenti del management e della leadership partecipativa; • Autorità e autorevolezza: differenza tra gerarchia e autonomia; • Gli elementi fondamentali dell’autorevolezza: consenso, riconoscimento, accettazione; • Il valore della legittimazione: riconoscere il confine del proprio ruolo e di quello dei propri collaboratori e ufficializzarli; • I diversi tipi di autorevolezza: personale, istituzionale e professionale; • Il significato di responsabilità: responsabilità e compiti, responsabilità e obbligo di rendere conto, coincidenza tra autorevolezza e responsabilità; • Il processo di delega: autodiagnosi delle proprie capacità di delega, aspetti psicologici della resistenza a delegare, programmazione, gestione e controllo della delega; • Ostacoli alla delega: da parte del capo, da parte dei collaboratori, da parte dell’organizzazione; • Delega e decentralizzazione dell’autorità: la legittimazione dei collaboratori nel processo di delega efficace; • Le capacità chiave del management: pianificazione, organizzazione, motivazione e controllo; • La gestione dei collaboratori: riconoscere le competenze e motivarli per un sano sviluppo del potenziale, attraverso una efficace valutazione. Il processo di intimità di gruppo; • I riconoscimenti: valorizzare il collaboratore e il suo lavoro. La grande leva di sviluppo del potenziale; • La strutturazione del tempo organizzativo: le fasi per divenire un gruppo intimo; • La scelta del delegato: evoluzione del concetto fiduciario, il collaboratore giusto per le giuste ragioni, come evitare le relazioni disfunzionali che rendono inefficace il processo di delega; • La delega al contrario e il conflitto: riconoscerla per apprendere i rimedi e non cedere alla tentazione di risolvere per il collaboratore. I giochi psicologici: le relazioni disfunzionali che non permettono una buona delega.
  • Durata
  • 24 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Alan Righetti, formazione continua Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI, area economia aziendale.
  • Relatore/i
  • Anna Lazzizzera, formatrice con ventennale esperienza come counsellor organizzativo di alta direzione, a indirizzo analitico transazionale, per molte multinazionali. Lavora e studia su tematiche relative all’organizzazione aziendale.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 25 febbraio 2020.
  • Date
  • 17, 18 marzo e 22 aprile 2020
  • Orari
  • 9.00-12.30; 13.30-17.00
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, Manno
  • Costo
  • CHF 1’150.– La quota comprende il rilascio dell’attestato e la documentazione didattica.
  • Osservazioni
  • Il numero dei partecipanti è limitato a 10.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, Via Cantonale 18 CH-6928 Manno T +41 (0)58 666 61 23 F +41 (0)58 666 61 21 deass.economia.fc@supsi.ch www.supsi.ch/fc Informazioni tecniche alan.righetti@supsi.ch
Maggiori informazioni