Ricerca corsi

La mediazione interculturale

  • Codice
  • DFA IP.3
  • Presentazione
  • Il modulo è incentrato sul tema della mediazione interculturale quale strumento per la gestione costruttiva delle incomprensioni e dei conflitti, con un’attenzione particolare ai frangenti in cui la diversità linguistica e culturale pone particolari sfide alle interazioni quotidiane in ambito professionale. Il percorso formativo presenta le metodologie e gli strumenti propri della mediazione e offre l’opportunità di riflettere su esperienze critiche attingendo dall’esperienza professionale dei partecipanti con lo scopo di individuare atteggiamenti appropriati per favorire una risoluzione efficace delle situazioni conflittuali. È inoltre previsto un approfondimento del ruolo del mediatore interculturale declinato in funzione delle specificità dei contesti scolastici mirato a favorire la riflessione sulle possibili modalità di intervento come pure su attitudini e competenze dei professionisti implicati. La figura dell’interprete e mediatore interculturale è presentata attraverso l’esposizione di esperienze dirette da parte di professionisti del campo che operano in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio.
  • Obiettivi
  • - Riflessione sull’intelligenza interculturale e sulla mediazione transculturale - Messa in atto di strategie per il riconoscimento e la gestione di situazioni conflittuali - Approfondimento del ruolo del mediatore/interprete interculturale in contesti scolastici - Conoscenza dell’offerta di mediazione e interpretariato interculturale presente sul territorio ticinese a disposizione delle scuole.
  • Destinatari
  • Docenti di lingua e integrazione, di scuola dell’infanzia, di scuola elementare, di scuola media, di sostegno pedagogico, direttori e altri operatori scolastici.
  • Requisiti
  • Diploma quale docente di scuola dell’infanzia, scuola elementare, scuola media, sostegno pedagogico, operatori pedagogici per l'integrazione
  • Certificato
  • Attestato di frequenza.
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Programma
  • Corso 5 Introduzione alla mediazione interculturale - Introduzione alla mediazione culturale - Figura e ruolo del mediatore interculturale Corso 6 Mediazione interculturale e interpretariato in contesti scolastici - La mediazione interculturale nella scuola: approcci e strategie - La mediatrice/il mediatore interculturale: una risorsa sul territorio
  • Durata
  • 28 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Lorenza Rusconi Kyburz, docente-ricercatrice Dipartimento formazione e apprendimento SUPSI.
  • Relatore/i
  • Ursula König, mediatrice e formatrice in mediazione, consulente in processi di sviluppo e di trasformazione dei conflitti. Giona Mattei, responsabile Agenzia Derman. Lorenzo Moreni, docente di gestione dei conflitti e mediazione presso le Università di Pisa e Firenze. Consolata Peyron, mediatrice e formatrice in mediazione, trainer in comunicazione non violenta secondo M. Rosenberg con certificazione internazionale. Maria Grazia Soldati, docente di didattica Interculturale presso l’Università di Verona. Mediatrici e mediatori culturali dell’Agenzia Derman.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 31 agosto 2019.
  • Date
  • Date dei primi due incontri: 21 settembre, 19 ottobre 2019. Le date degli incontri successivi sono da definire.
  • Orari
  • Sabato: 09.10-16.50. Mercoledì: 13.30-16.50.
  • Luogo
  • Gli incontri del sabato si svolgono alla SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento, Locarno. Il luogo degli incontri deI mercoledì sarà da definire in base alla provenienza degli iscritti.
  • Costo
  • Gratuito per docenti cantonali e comunali.
  • Osservazioni
  • La formazione è valida per il Certificate of Advanced Studies in Interculturalità e plurilinguismo nell’apprendimento.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento Piazza San Francesco 19 CH-6600 Locarno T +41 (0)58 666 68 14 dfa.fc@supsi.ch www.supsi.ch/dfa
Maggiori informazioni
  • SUPSI, Dipartimento formazione e apprendimento
    Formazione Continua
    Piazza San Francesco 19, 6600 Locarno
    +41 (0)58 666 68 14
    dfa.fc@supsi.ch, www.supsi.ch/dfa
    CHE-108.955.570 IVA