Ricerca corsi

Narrare la genitorialità Percorsi inclusivi di co-educazione Metodologia Pedagogia dei Genitori

  • Codice
  • DEASS TIPI
  • Presentazione
  • Come potenziare il lavoro di rete a sostegno delle famiglie? Come valorizzare le competenze genitoriali per rispondere al meglio ai bisogni della persona? Quali possibili collaborazioni efficaci tra servizi-famiglia, servizi-servizi, servizi-scuola? Come promuovere la visione della famiglia come partner educativo? Abbiamo il piacere di accogliere il primo convegno internazionale di Pedagogia dei Genitori, risultato della collaborazione proficua tra la rete italiana di Pedagogia dei Genitori e quanto costruito a livello ticinese dall’associazione atgabbes e da Tipì - Ticino Progetto Infanzia. Questo progetto, patrocinato dalla Commissione Svizzera per l’Unesco, promuove sul territorio occasioni di ricerca, formazione e intervento volti a sviluppare nei professionisti competenze di attivazione di processi partecipativi per garantire la continuità e la partnership educativa tra professionisti e famiglie. Il convegno è anche la prima azione a livello ticinese del progetto Interreg Includi, dislessia e disabilità, l’inclusione non ha frontiere, il cui principale obiettivo è quello di favorire l’inclusione e la qualità di vita delle persone con disabilità e dei loro familiari. Il convegno Narrare la genitorialità: percorsi inclusivi di coeducazione, attraverso la Metodologia Pedagogia dei Genitori e l’esposizione di altri progetti e riflessioni, propone la famiglia come risorsa e partner attivo e propositivo nella costruzione dei percorsi educativi dei propri cari. Sottolinea e valorizza il sapere della famiglia, un sapere concreto e quotidiano che è complementare al sapere dei professionisti. Una preziosa occasione di incontro e scambio tra professionisti e genitori provenienti da diverse realtà italiane e ticinesi attive nel settore della prima infanzia, della scuola e dei servizi per la disabilità.
  • Obiettivi
  • La giornata si pone l’obiettivo di promuovere una riflessione attorno ad approcci e modalità di lavoro diversi e innovative che facilitano l’attivazione della collaborazione tra famiglia e professionisti, permettendo il riconoscimento e la valorizzazione dei rispettivi ruoli e competenze. Crediamo, infatti, nell’importanza di sostenere i processi partecipativi ovunque essi vengano applicati e di condividere quanto viene costruito per favorire la partnership educativa tra professionisti e famiglie in tutti i possibili ambiti d’azione.
  • Destinatari
  • Direttori/trici e responsabili di servizi e strutture edu-cative e di strutture per l’infanzia e per la disabilità, educatori, operatori sociali e socio-sanitari, dirigenti e docenti delle Scuole dell’Infanzia e delle Scuole Elementari, SME, docenti delle scuole per docenti e operatori sociali, familiari.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza
  • Crediti di studio
  • 0 ECTS
  • Contenuti
  • Per l’iscrizione ai workshop si richiede di indicare le scelte in ordine di preferenza. Compatibilmente con l’organizzazione dei gruppi di lavoro si cercherà di rispettare la preferenza espressa. Workshop 1 Il sapere dell’esperienza come strumento di formazione: i genitori entrano nelle scuole. Workshop 2 Accoglienza e collaborazione con le famiglie: percorsi formativi nelle équipe della prima infanzia e l’esperienza del Nido Girotondo di Torino. Workshop 3 La Metodologia Pedagogia dei Genitori nelle scuole dell’obbligo: l’esperienza della rete italiana. Workshop 4 Il coinvolgimento delle famiglie nei servizi per la disabilità.
  • Programma
  • 08.30 - 09.00 Accoglienza 09.00 - 09.15 Benvenuto 09.15 - 09.45 Michele Mainardi: I servizi alla persona e la compartecipazione dei progetti di vita 09.45 - 10.15 Paola Zonca: La Metodologia Pedagogia dei Genitori nella formazione degli educatori della prima infanzia 10.15 - 10.45 Riziero Zucchi: I genitori come formatori degli esperti che si occupano di rapporti umani: insegnanti, educatori, medici, infermieri, operatori sociali 10.45 - 11.15 Pausa caffè Presentazione di esperienze territoriali 11.45 - 11.55 Il sapere dell’esperienza come strumento di formazione: i genitori entrano nelle scuole. L’esperienza della Scuola Specializzata per le Professioni Sanitarie Sociali 11.55 - 12.15 Progetto territoriale Tipì (Ticino Prima Infanzia): esperienze di formazione d’équipe nei nidi d’infanzia. 12.15 - 12.35 La Metodologia Pedagogia dei Genitori nelle scuole: la rete regionale del Piemonte “Con i miei occhi” e l’esperienza della provincia di Bolzano 12.35 - 12.55 Il coinvolgimento delle famiglie nei servizi per la disabilità. Progetto “Sulla soglia del centro”, Fondazione Renato Piatti Onlus, Varese 12.55 - 14.10 Pausa pranzo 14.10 - 15.10 Workshop 1 15.25 - 16.25 Workshop 2 16.25 - 17.00 Considerazioni conclusive e tavola rotonda
  • Durata
  • 8 ore-lezione
  • Responsabile/i
  • Serenella Maida, Responsabile Formazione continua Lavoro sociale
  • Relatore/i
  • Michele Mainardi, Professore Pedagogia speciale e inclusiva e Responsabile del Centro competenze bisogni educativi, scuola e società (BESS) SUPSI. Paola Zonca, Docente di pedagogia dell’infanzia corso di Laurea per educatori prima infanzia dell’Università di Torino. Riziero Zucchi, Redattore rivista Handicap & Scuola, docente a contratto nei Seminari di Pedagogia speciale, Corso di Laurea in Scienze della Formazione primaria, Università di Torino. Coordinatore scientifico Metodologia Pedagogia dei Genitori. Testimonianze di best practice italiane e ticinesi. Moderatore: Mattia Mengoni, Direttore Istituto Miralago di Brissago e docente professionista, per i temi legati alla disabilità, presso la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.
  • Iscrizione ai corsi
  • entro il 3 marzo 2019
  • Date
  • 23 marzo 2019
  • Orari
  • dalle 08.30 alle 17.00
  • Luogo
  • HOTEL CORONADO, Expocongressi, Mendrisio Parcheggio gratuito
  • Costo
  • La partecipazione al convegno è gratuita grazie al finanziamento atgabbes, Tipì, Interreg
  • Informazioni
  • SUPSI DEASS Formazione continua, Suglio, Manno tatjana.matteuzzi@supsi.ch tel.+41 (0)58 666 61 26 www.supsi.ch/deass
Maggiori informazioni