Ricerca corsi

L’organizzazione agile

  • Codice
  • DEASS SC 1.33
  • Presentazione
  • Occorrono imprese agili per rispondere ad ambienti e contesti dinamici, alta instabilità delle richieste dei clienti, progetti di durata breve, network professionali complessi e destrutturati. In sostanza, occorrono imprese agili per competere sui mercati moderni. Negli ultimi anni è divenuto sempre più “pesante” per le imprese gestire il proprio business in ambienti fortemente “turbolenti”, caratterizzati da iper-competizione e dalla necessità di essere più produttivi, veloci, aperti, innovativi, di qualità. L’agilità sta diventando un fattore critico per ogni azienda che abbia intenzione di permanere sul mercato. Le aziende, e i manager che le gestiscono, devono imparare a diventare agili, ovvero essere capaci di rinnovarsi, adattarsi, cambiare velocemente e avere successo in un ambiente in rapido cambiamento, ambiguo e turbolento. Pensare e applicare metodologie di lavoro agile significa valutare ciò che accade, anche se imprevedibile, prendere decisioni e agire velocemente. La prontezza, però, deve andare di pari passo con la qualità d’esecuzione del lavoro. Combinare agilità e qualità dell’output non è solo frutto del talento individuale. E’ una competenza che si può coltivare e sviluppare.
  • Obiettivi
  • Gli obiettivi didattici che il corso intende perseguire sono i seguenti: • Sensibilizzare i partecipanti sulla “crisi” dei “tradizionali” principi di management dei progetti e dei processi e analizzare i principali fattori di criticità in relazione ai loro business di riferimento (turbolenza dei mercati, instabilità dei requisiti, richieste sprint, delocalizzazione dei team produttivi, ecc) • Introdurre i principi alla base dell’Organizzazione Agile e le correlate metodologie per favorire innovazione, reattività e flessibilità • Condividere i possibili percorsi per introdurre e applicare proficuamente in azienda le metodologie di lavoro agile (come adottare e governare in azienda l’agile working) • Riflettere sulle competenze da sviluppare nelle risorse per aiutarle a pensare e applicare metodologie di lavoro agile per gestire e risolvere situazioni impreviste o problemi all’interno dell’azienda.
  • Destinatari
  • Imprenditori e liberi professionisti. Dirigenti, quadri e responsabili di settore di aziende industriali e di servizi, pubbliche, private e no profit.
  • Requisiti
  • Nessun requisito.
  • Certificato
  • Attestato di frequenza. Crediti di studio 2 ECTS valido per i seguenti percorsi formativi: - Certificate of Advanced Studies (CAS) in Sviluppo delle competenze - Diploma of Advanced Studies (DAS) in Skills’ Empowerment
  • Crediti di studio
  • 2 ECTS
  • Programma
  • 1. Assess the situation La vera sfida dell’Organizzazione Agile è culturale, si tratta di cambiare mind set organizzativo per rispondere alle sfide del mercato nell’era della trasformazione continua. Ma prima di tutto è necessario comprendere i mercati e interpretare il cambiamento in atto o imminente nel proprio modello di business. 2. We do Agile L’Agility consiste principalmente nello spostare le decisioni dall’accentramento al decentramento operativo. I principi alla base della filosofia AGILE valorizzano le persone, le interazioni, la collaborazione e il cambiamento. Tuttavia, applicare questa filosofia al sistema aziendale e all’approccio verso ogni singolo progetto/attività è possibile solo attraverso una corretta comprensione delle metodologie e l’adozione di strumenti ad hoc (Agile Critical Thinking, Agile Project Management, Pratiche DevOps, ecc) 3. Dalla strategia all’azione Coerentemente con la propria visione un’organizzazione dovrebbe saper decidere dove e come implementare l’Agility, per poi proseguire scalando l’intera organizzazione. Occorre ricordare che l’Agility è tanto più efficace quando tutta l’azienda lavora in modalità Agile end to end. Mettere in pratica l’Organizzazione Agile richiede un coordinamento tra reparti diversi che è sottostimato: non basta adottare nuove metodologie, occorre governarle in un percorso strutturato di change management. 4. Pensare e agire Agile Il disallineamento tra il modo di lavorare Agile e i requisiti quotidiani di lavoro permeati del modo di lavorare tradizionale, a cui si aggiungono la tradizionale mancanza di collaborazione tra dipartimenti e la resistenza delle persone al cambiamento sono i principali ostacoli al successo dell’Organizzazione Agile. Per spingere le persone verso i principi Agile serve sviluppare le loro competenze e far “toccare” i benefici che potrebbero ricavarne.
  • Durata
  • 24 ore-lezione.
  • Responsabile/i
  • Alan Righetti, Formazione continua Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale SUPSI, area Economia aziendale
  • Relatore/i
  • Serra Stefano, Digital Transformation Enabler, Innovation Trainer, Change Management Consultant Michela Manini, Social and Digital Consultant, Digital coaching, Fractional CMO
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 6 settembre 2019.
  • Date
  • 17, 25 settembre e 8 ottobre 2019
  • Orari
  • 09.00-12.30; 13.30-17.00
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, CH-6928 Manno
  • Costo
  • CHF 1150.- La quota comprende il rilascio dell’attestato e la documentazione didattica.
  • Osservazioni
  • Il numero dei partecipanti è limitato a 15.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio, Via Cantonale 18 CH-6928 Manno T +41 (0)58 666 61 23 F +41 (0)58 666 61 21 deass.economia.fc@supsi.ch www.supsi.ch/fc Informazioni tecniche alan.righetti@supsi.ch
Maggiori informazioni