Ricerca corsi

La Comunicazione Non Violenta: approcci e tecniche per la prevenzione e la gestione dei momenti di crisi

  • Codice
  • DEASS IE.45
  • Presentazione
  • Sia in ambito privato che professionale, proviamo spesso soddisfazione per il modo in cui si svolgono le nostre interazioni sociali; ecco perché le dimentichiamo rapidamente. Ciò che invece occupa più a lungo la nostra memoria sono le situazioni di disorientamento più o meno intenso che in alcune circostanze sfociano addirittura in veri e propri conflitti. Nella dinamica del conflitto ci succede di perdere di vista i nostri desideri oppure di esprimerli in modo tale da incidere negativamente sui nostri rapporti con le persone coinvolte. La Comunicazione Non Violenta (CNV) secondo Marshall B. Rosenberg facilita i professionisti della relazione di aiuto ad instaurare un tipo di comunicazione più empatica e in particolare a rielaborare e risolvere in modo più efficiente eventuali situazioni di tensione al fine di conseguire soluzioni che soddisfino tutti i soggetti coinvolti. Grazie ad essa gli operatori sono in grado di incrementare la propria capacità di comprendere in maniera più intensa e immediata i sentimenti e le esigenze degli utenti. Acquisire consapevolezza delle proprie esigenze è il primo passo verso l’assunzione di quell’auto-responsabilità che, in un secondo tempo, permetterà alle parti in conflitto di modificare il proprio punto di vista. Grazie al metodo CNV, oltre all’apprendimento di tecniche più concrete, si impara in particolar modo ad assumere un atteggiamento mentale personale che conferisce energia vitale alla nostra quotidianità e a quella degli altri. Tuttavia, nell’adottare questo modello, ci si confronta con il fatto che il “know how” talvolta non è sufficiente ai fini della gestione consapevole del rapporto con se stessi e con gli altri. Il corso è pertanto finalizzato in maniera prioritaria al potenziamento della nostra consapevolezza dei diversi livelli del modello CNV. Ciò ci metterà in grado di agire seguendo un atteggiamento mentale ben conscio, piuttosto che sulla base di automatismi interiorizzati. La Comunicazione Non Violenta costituisce inoltre un adeguato elemento integrativo della tecnica mediativa.
  • Obiettivi
  • - Approfondire la conoscenza del modello base CNV. - Sviluppare la capacità di identificare l’atteggiamento più idoneo da applicare nelle proprie realtà professionali ai fini del rispetto delle esigenze di tutti gli interlocutori. - Imparare ad aiutare gli interlocutori a percepire con maggiore chiarezza i propri sentimenti e le proprie esigenze incrementando l’atteggiamento empatico nei loro confronti. - Conoscere un tipo di autoempatia “d’emergenza” in situazioni che rappresentano criticità particolari.
  • Destinatari
  • Operatori sociali, educatori, consulenti sociali, mediatori, docenti e formatori, animatori, tutori e curatori.
  • Requisiti
  • Nessuno in particolare
  • Certificato
  • Attestato di frequenza o, previo superamento esame finale, certificato di frequenza con il riconoscimento dei relativi crediti di studio ECTS, accreditabili all’interno dei seguenti percorsi formativi: - Specializzazioni in Pedagogia sociale - Specializzazioni in Servizio sociale - CAS Il Responsabile pratico: ruolo e strumenti dell’accompagnamento formativo.
  • Crediti di studio
  • 2 ECTS
  • Programma
  • I principali contenuti delle giornate formative saranno i seguenti: - Il modello della CNV come tecnica e atteggiamento mentale - Peculiarità della tecnica mediativa integrata con il metodo CNV - Differenza tra sentimenti, esigenze e strategie - Gestione dei sentimenti di rabbia propri e degli utenti - Percezione del sentimento di “gratitudine” ai fini della ricarica energetica - Analisi di sequenze di film - Esercitazioni sulla base di esempi personali concreti - Gestione degli “errori” nella CNV
  • Durata
  • 32 ore-lezione
  • Responsabile/i
  • Serenella Maida, docente SUPSI, responsabile Formazione continua Lavoro sociale, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale
  • Relatore/i
  • Consolata Peyron, laureata in Scienze Politiche, Mediatrice e formatrice in mediazione (BM = Associazione tedesca dei mediatori/European Master in Mediation); attività di supervisione per mediatori in Svizzera e in Germania. Trainer in Comunicazione Non Violenta secondo M. Rosenberg con certificazione internazionale (CNVC) e docente incaricata presso diverse istituzioni.
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 28 gennaio 2019
  • Date
  • 13 febbraio; 11 aprile; 22 e 23 maggio 2019
  • Orari
  • 9.00-12.15, 13.30-16.45
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale, Stabile Suglio, Manno (Autopostale, fermata Suglio)
  • Costo
  • CHF 760.– Tassa di certificazione e materiali didattici inclusi.
  • Informazioni
  • SUPSI, Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale Stabile Suglio Via Cantonale 18, CH-6928 Manno T +41 (0)58 666 61 24 F +41 (0)58 666 61 21 cristina.poncioni@supsi.ch www.supsi.ch/fc
Maggiori informazioni