Ricerca corsi

Change Management Projects: come realizzare progetti nell’incertezza e nella complessità promuovendo engagement e cambiamento positivo

  • Codice
  • DTI GM
  • Presentazione
  • Vi è mai capitato di assistere o partecipare ad un cambiamento che “non ha funzionato”? Le ricerche ci dicono che il 70% delle iniziative che comportano cambiamenti di processo, di prodotto, di organizzazione o di “mentalità” non portano poi i risultati desiderati, o almeno non li portano nei tempi e con l’estensione voluta… e allora ci sono disagi, le persone rimpiangono la situazione precedente e, a volte, il cambiamento, il nuovo modo di lavorare, il nuovo sistema informativo, il nuovo modo di trattare i clienti...vengono "dimenticati" dopo qualche tempo. Cosa si può fare? Quali sono gli impatti del cambiamento nelle organizzazioni? Come agiscono e reagiscono le persone? Quali sono i modi per coinvolgere le persone giuste al momento giusto e minimizzare gli impatti negativi sulla produttività, sul livello di servizio, sulla qualità e sulla motivazione? Questo corso risponde a queste domande attraverso un percorso logico che parte dalle motivazioni che originano i cambiamenti nelle organizzazioni e aiuta i partecipanti a ragionare su come, quanto e quando coinvolgere le persone nel modo più efficace e su quali modelli e idee è utile avere in mente per progettare e realizzare cambiamenti di successo giocando appieno il proprio ruolo e contribuendo a portare più positività e soddisfazione nel mondo delle organizzazioni.
  • Obiettivi
  • 1. Spiegare in che modo il cambiamento prende forma nelle organizzazioni e in che modo può creare valore 2. Illustrare i diversi approcci alla gestione del cambiamento, i campi di applicabilità, l'efficacia, gli aspetti critici di cui tener conto 3. Strutturare una strategia di cambiamento ed il relativo piano di attuazione nelle sue principali fasi (sperimentandolo attraverso la progettazione di un “Change Journey”) 4. Descrivere e praticare alcuni comportamenti chiave per facilitare i cambiamenti in termini di capacità di ascolto, di leadership e di creatività 5. Valutare caratteristiche, potenzialità e differenze delle metodologie di change management più utilizzate, dei nuovi paradigmi organizzativi emergenti (Agile, Liquid, Teal) e delle modalità di facilitazione del cambiamento consapevole e positivo (Appreciative Inquiry, U Theory)
  • Destinatari
  • Project e Program Manager (qualsiasi progetto genera cambiamenti); Specialisti di Organizzazione e HR (spesso chiamati a contribuire alla gestione di processi di cambiamento); Manager (il tasso di innovazione e cambiamento è in aumento); Imprenditori (che ambiscono a “portarsi dietro le persone”). In generale chiunque interessato a far “funzionare” i cambiamenti facendo accadere le cose (quindi anche Responsabili della Qualità; Responsabili e specialisti di sviluppo prodotto; Business Analyst; Demand Manager; IT Business Analyst; Service Manager).
  • Requisiti
  • Il corso parte dalle basi e dalle esperienze che le persone hanno vissuto nella loro vita nelle organizzazioni e non ha prerequisiti particolari proprio perché l’obiettivo è integrare punti di vista multidisciplinari per ottenere risultati concreti.
  • Certificato
  • 10 ECTS validi per: MAS in Project, Program and Portfolio Management (MAS3PM), subordinati al superamento di tutti gli esami previsti dal percorso formativo.
  • Crediti di studio
  • 10 ECTS
  • Programma
  • Modulo 1 I presupposti del cambiamento (Definizione di un linguaggio comune per parlare dei cambiamenti organizzativi e del modo di facilitarli, Il valore del cambiamento, Cosa fa fallire i progetti di cambiamento, Relazione tra Project Management e Change Management, I principi del positive change). Modulo 2 Ascolto, esplorazione, ispirazione (Come il cambiamento si collega ai valori personali e di gruppo e come collegarsi a questi nei cambiamenti organizzativi, Definizione degli scenari di cambiamento: il punto cieco del management, Le basi dell'Appreciative Inquiry, Perchè la mindfulness serve ai change makers, Come generare una strategia di ingaggio potente). Modulo 3 Progettare, Facilitare e Misurare il Cambiamento Organizzativo (Come definire il "change journey" nelle sue varie fasi e cosa serve per farle funzionare bene, Comunicazione e cambiamento, Come creare un Change Plan, il ruolo dell'apprendimento nei processi di cambiamento, architetture di apprendimento, Tecniche e modalità di facilitazione di interviste, riunioni, workshop anche con grandi numeri di partecipanti, Come misurare, monitorare e governare il cambiamento). Modulo 4 Change Journey: esperienza pratica (Tutte le metodologie presentate nella prima parte del corso saranno rimesse in gioco su un caso concreto preso dall'esperienza dei partecipanti o proposto dai docenti). Modulo 5 Il Change Manager Efficace (Quali sono le attività e le competenze chiave per facilitare il cambiamento e che relazione hanno coi ruoli organizzativi. Cosa fa un Change Manager. Relazione tra leadership e cambiamento. Leadership di sè e leadership di gruppo. L'efficacia personale ed organizzativa in contesti di cambiamento. Come cambia - radicalmente - il ruolo dei capi nei contesti di cambiamento continuo). Modulo 6 Approcci emergenti alle organizzazioni e al cambiamento (Trend organizzativi: come stanno evolvendo le organizzazioni? Agile Organizations. Self managed Organizations. Teal Organizations. Le basi della Teoria U e come può essere utile nei processi di cambiamento come base di una piattaforma di cambiamento continuo)
  • Durata
  • 120 ore-lezione
  • Responsabile/i
  • Antonio Bassi, Responsabile del Master in Project, Program e Portfolio Management
  • Relatore/i
  • Alessandro Gianni. Manager e Consulente ha operato in ambito IT, Customer Care, Sviluppo nuovi prodotti, Controllo di Gestione e HR. Svolge Consulenze organizzative e di processo, progetti di Change Management, Design Thinking e attività di Coaching. Docente SUPSI, Membro del Consiglio Direttivo di Assochange (Associazione Italiana di Change Management), Partner di Relinc-Consulting, che opera nell’ambito del Business Process Management e Partner di Flipfly, he opera nell'ambito della progettazione e realizzazione di eLearning, video e giochi didattici per l'ingaggio, la comunicazione e l'apprendimento in contesti di cambiamento. Francesca Oliva, psicologa sociale facilitatrice di cambiamento organizzativo e personale, counsellor e coach, ha lavorato in società di consulenza internazionali e italiane occupandosi di progetti di cambiamento organizzativo, formazione, ricerca a supporto di decisioni strategiche. Ha approfondito e utilizza approcci sistemici e basati sui punti di forza come l’Appreciative Inquiry e la U Theory in progetti di Cambiamento Organizzativo e Personale, Engagement, facilitazione del Dialogo e della Comunicazione interpersonale. Con il suo marchio ActiveChange lavora come consulente free lance e all’interno di network professionali italiani ed europei in progetti di sviluppo e cambiamento organizzativo e personale, coprogettazione e progettazione partecipata, team work e engagement, programmi di sviluppo delle competenze di leadership, programmi di prevenzione dello stress lavoro correlato e di promozione del benessere lavorativo. E’ partner di Corporation for Positive Change Europe
  • Iscrizione ai corsi
  • Entro il 13 settembre 2019
  • Date
  • 7, 9, 14, 17, 21, 23 ottobre 6, 11, 13, 19, 25, 26 novembre 4, 9, 18 dicembre 2019 12, 14, 15, 20, 21 gennaio 4, 5, 10, 12, 17, 18 febbraio 4, 9, 11 marzo 2020
  • Orari
  • 17.30-21.00
  • Luogo
  • SUPSI, Dipartimento tecnologie innovative
  • Costo
  • CHF 5'600.-- Tali costi comprendono l’esame alla fine del modulo, il rilascio del certificato, la documentazione didattica e le pause serali. Non è compreso il costo delle certificazioni presentate nel corso.
  • Informazioni
  • Informazioni amministrative SUPSI Dipartimento tecnologie innovative Galleria 2, Via Cantonale 2c, CH-6928 Manno T +41 (0)58 666 65 11 F +41 (0)58 666 65 78 Informazione tecniche antonio.bassi@supsi.ch
Maggiori informazioni